Un mondo sempre più connesso

In questo articolo parliamo di sistemi tecnologici, elaborati recentemente, che si servono della connettività wireless. Buona lettura!Ricaricare a distanza i dispositivi wirelessIl…

In questo articolo parliamo di sistemi tecnologici, elaborati recentemente, che si servono della connettività wireless. Buona lettura!

Ricaricare a distanza i dispositivi wireless

Il team guidato da Shanhui Fan della Stanford University ha realizzato un nuovo e più efficiente sistema di trasferimento, senza fili, dell’energia elettrica che può raggiungere diverse distanze. Si tratta di un dispositivo formato da due parti strutturalmente simmetriche, entrambe capaci di assorbire energia e di emetterla, amplificandola. Il risultato è un circuito elettrico in grado di trasportare l’energia elettrica con un’efficienza costante su diverse distanze, fino ad un metro. Nei test, esso ha dimostrato di poter alimentare una lampadina LED producendo una luminosità continua. Per quanto ancora un prototipo, il dispositivo potrebbe in futuro essere applicato alla ricarica di batterie di apparecchi elettronici e di veicoli elettrici.

Il Wi-Fi diventa un radar

I router Wi-Fi, ormai presenti in tutte le nostre case, potrebbero avere un’ulteriore funzione inaspettata. Secondo lo studio di Philipp M. Holl e Friedemann Reinhard, ricercatori del Politecnico di Monaco di Baviera, essi possono produrre immagini dell’ambiente circostante come fanno i radar. Entrambi i dispositivi sono emettitori di segnali elettromagnetici nello spettro radio, tuttavia i radar sono appositamente costruiti con lo scopo di rilevare la presenza di oggetti, e perciò emettono un’ampia gamma di frequenze. Nel loro studio, Holl e Reinhard hanno catturato con un'antenna mobile le riflessioni dell'onda radio emessa da un Wi-Fi commerciale e hanno elaborato i dati con una tecnica sviluppata nel campo degli ologrammi, che codifica in due dimensioni immagini tridimensionali. In questo modo, sono riusciti a rendere massima l’accuratezza nella localizzazione delle sorgenti e nel riconoscimento degli oggetti. Per le sperimentazioni future, i ricercatori intendono superare il limite dovuto alla lentezza del movimento dell’antenna adottando schiere di antenne, o anche con una singola antenna trasportata da un drone.

Il Wi-Fi del futuro a raggi infrarossi

Le connessioni Wi-Fi sono diventate uno degli aspetti fondamentali della nostra quotidianità. Con il tempo, però, si è verificato un sovraffollamento delle reti Wi-Fi che risultano essere sempre più lente, e a risentirne sono gli utenti. Una possibile soluzione arriva dall'Eindhoven University of Technology, dove alcuni ricercatori hanno messo a punto una nuova tecnologia per la connettività senza fili. Sfruttando LED a luce infrarossa, i ricercatori hanno realizzato un sistema capace di garantire una velocità di connessione di 40 gigabit al secondo, indipendentemente dal numero di dispositivi connessi. Il sistema si basa su una serie di antenne da "soffitto" su cui sono montati dei ricevitori che captano i segnali luminosi in arrivo dai dispositivi presenti nelle vicinanze, e dei diodi infrarossi, il cui scopo è di trasmettere informazioni ai dispositivi stessi. Trattandosi di una tecnologia basata sull'emissione luminosa, essa offre standard di sicurezza superiori rispetto a quelli di una normale connessione Wi-Fi. Questo sistema a raggi infrarossi potrebbe essere la tecnologia Wi-Fi del futuro.

 

Le ricerche presentate in questo articolo rispondono al nostro bisogno di essere costantemente connessi e di eseguire velocemente alcune operazioni quotidiane. Fateci sapere cosa pensate al riguardo! Al prossimo articolo!