Le competenze più importanti per il successo di una startup

Identificare e reclutare dipendenti talentuosi è tra i compiti più importanti ed impegnativi nelle fasi di creazione di una nuova…

Identificare e reclutare dipendenti talentuosi è tra i compiti più importanti ed impegnativi nelle fasi di creazione di una nuova impresa. La ricerca sostiene che le imprese innovative siano il motore della crescita economica, eppure non è ancora chiaro il modo in cui chi vi lavora contribuisca al loro successo. Martin Murmann e Bettina Müller hanno studiato la relazione tra il capitale umano ed il successo delle startup. Nello specifico, hanno esaminato il modo in cui le competenze dei dipendenti sono legate alla probabilità che le imprese introducano nuovi prodotti o servizi sul mercato e come tale relazione varia a seconda delle competenze dei fondatori di tali imprese.

Competenze tecniche o imprenditoriali?

Murmann e Müller hanno preso in considerazione due tipi di competenze identificate come le più importanti per il successo di una startup: le competenze tecniche e le competenze imprenditoriali. Le prime sono tipicamente richieste per implementare una nuova idea imprenditoriale, mentre le seconde sono necessarie per condurre ricerche di mercato e trovare una nicchia profittevole. Gli autori hanno ipotizzato che le imprese traggono maggior profitto dalla presenza di entrambi i tipi di competenze. Le analisi, condotte sui dati delle startup tedesche provenienti dal KfW/ZEW Start-Up Panel hanno confermato questa ipotesi: le startup più innovative sono composte da team in cui competenze imprenditoriali e tecniche sono complementari. Tuttavia, è stato osservato che non tutte le aziende dotate di entrambi i tipi di competenze, sono in grado di trarne profitto. In particolare, sembra che le startup abbiano maggiori probabilità di successo quando i loro fondatori hanno buone competenze tecniche ed assumono dipendenti che si occupano di business, rispetto ai casi in cui i fondatori possiedono buone competenze imprenditoriali ed assumono personale che ha competenze tecniche.

In quali casi è più probabile avere successo?

I risultati ottenuti sono riconducibili al fatto che la presenza di competenze diverse all'interno di un team ha sia dei benefici che dei costi. Gli autori suppongono che i costi siano più alti quando queste differenze sono presenti tra i fondatori di un’azienda piuttosto che tra fondatori e dipendenti. Infatti, è ragionevole presumere che un fondatore con competenze tecniche abbia anche delle conoscenze di base sul mondo degli affari, mentre è meno probabile che un fondatore con competenze imprenditoriali abbia anche conoscenze tecniche.

 

In conclusione, sembra auspicabile che gli imprenditori che possiedono competenze tecniche, assumano dipendenti che invece hanno buone conoscenze di business. Questo non significa che si devono abbandonare le proprie idee imprenditoriali se non si possiedono le competenze tecniche per realizzarle, ma che è necessario porre particolare attenzione alla creazione del proprio team affinché questa mancanza sia compensata.